ascolta il testo di questa pagina cliccando qui accanto

VERIFICHE E METODO


Riporto qui, integralmente, la sezione dedicata dall'avvocato Desideri, nel suo sito www.fantasmi.net, alle basi ed alle verifiche che è possibile effettuare su queste stesse basi per meglio comprendere il fenomeno e la realtà della metafonia. Il dottor Desideri ha dedicato un'analisi approfondita alla verifica scientifica del fenomeno e, attraverso la lettura di questa sezione, potrete rendervi conto di come sia proprio un intervento paranormale ad alterare le sillabe che noi stessi incidiamo sul nastro prima di rovesciarlo. Le frasi metafoniche riportate sono state ricevute dai coniugi Desideri nel corso delle loro registrazioni e possono essere ascoltate (e scaricate) visitando il loro sito.

BASI

"Il metodo del nastro rovesciato, che abbiamo usato per ottenere i messaggi riportati nel sito, consiste nel registrare delle frasi e capovolgere poi il nastro per riascoltarlo al contrario. Le entità utilizzano le parole rovesciate per costruire le loro frasi. Qui di seguito riportiamo le frasi contenute nella sezione dedicata alla metafonia, seguite dalle frasi, che sono servite da base per la loro realizzazione, scritte al contrario ( cioè nel senso del nastro rovesciato ). Dal confronto risulta chiaramente che, pur essendovi alcune sillabe comuni, dato che le Entità utilizzano, in parte, le sillabe della base, per risparmiare energia, ci sono, però, differenze notevoli fra le basi rovesciate e le frasi paranormali così realizzate. Per controllare la veridicità di quanto riportato nel presente foglio, basta salvare le frasi paranormali in un file audio e riprodurle, poi, al contrario. Riproducendo al contrario ciascuna delle frasi paranormali, si risente, infatti, la base. senza alcuna apparente modifica. Per spiegare questo fenomeno, dal punto di vista tecnico-scientifico, dovrebbero essere effettuati studi più approfonditi, ma riteniamo che questo compito spetti a persone più esperte di noi su questo piano : noi ci limitiamo a dimostrare, sperimentalmente, la natura paranormale di questo fenomeno, sperando che altri raccolgano questa sfida che lanciamo al mondo scientifico ed inizino a studiarlo seriamente, perchè del medesimo non può essere negata l’esistenza, nè possono essere date spiegazioni semplicistiche, sostenendo che è frutto di un' illusione uditiva o di interferenze casuali di onde elettromagnetiche, perché, così facendo, si negherebbe l’evidenza, come dimostriamo qui di seguito, nella parte dedicata alle VERIFICHE!
Pertanto, se la scienza non ritiene accettabile la spiegazione data da noi, la quale presuppone l'intervento di entità disincarnate, provi pure a spiegare diversamente il fenomeno delle voci al registratore , ma solo dopo averne approfondito adeguatamente lo studio !

Riportiamo, qui di seguito, le frasi paranormali presentate nella parte del sito dedicata alla metafonia,  seguite dalle relative basi, scritte al contrario, nel senso    del nastro rovesciato


SANT'ERASMO

Questa è verità, S. Erasmo voi parlate con,

mes ah aseihC al , oraihc erap non erotavlaS ortson

Lì sai di vivere un attimo, vedrai ti offro più fede qui

idniup ailgivarem af non idnaG jotsloT ikseiotsoD

Abbi fede !

àtirbelec

Dai vivi saluti costì benedirò

anivid arutiroif id enillop


CLELIA

La’ lo dovrai dir che ora parlo , che è venuta Clelia

‘idure a idniuq onadav ech illetarf ieim ia

Danila , tu chiedilo a me, il visto chiedilo a me, auguri!

alle am ottedelam è is ottedelam è aduiG

Il corpo esiste qui e gira con te

isorbbel iceid i ecsiraug ùseG

Noi si viene per te, qui si vien di la’, che letizia ,nella sala grande, le risate si fa’

eznereffos el itnemirap eregnitni a orazzaL adnam e em id àteip ibba

Hai l’anima del corpo visibile qui te, rinasce qui il fantasma , se senti me (suono metallico e scricchiolio) , quaggiù !

ailgadem ad oirporp nos ividelet itseuq erasoiruc a atadna è etteseleT (scricchiolio)Otnorp

Entro lì, se vedo Raffaele : di nuovo qui c’è, ah !

enidro ni ossem opport ah non e onoub è on

Col mi' fratello, col mi' fratello sto !

ovittac è otnauq ovittac ies otnauq

E, sai, te rivedi Clelia

esac elled itser ia

Solo qui si acquista pace

olotipac li apmats


CLELIA IN VESTE DI GUIDA

Il tuo figliolo è giocondo è felice e lo porto qui

ocigoloib ottodorp erid louv asoc ehC


ascolta il testo di questa pagina cliccando qui accanto

VERIFICHE

Per verificare in modo ancor più convincente l'autenticità ed il carattere paranormale delle frasi riportate nel sito, si possono fare alcune semplici prove: scaricando, come sopra detto, ciascuna delle frasi paranormali su un file audio, e riproducendola al contrario, si risente la base, apparentemente senza modifiche; fra le parole che compongono la base ( scritte a rovescio ) e la frase paranormale, si evidenziano facilmente le somiglianze, ma anche le notevoli differenze ( come si vede dal confronto sopra riportato ) ma, se si vuole verificare anche che fra il rovescio della base e la frase paranormale non ci siano assonanze tali da creare un'illusione uditiva, basta pronunciare di nuovo le parole della base e registrare questa nuova " base" su un altro file audio, per poi rovesciare quest'ultimo : si noterà, così, che, pur essendoci qualche assonanza, determinata dall'utilizzazione parziale delle sillabe della base, da parte delle entità, come sopra spiegato, ci sono, però, differenze notevoli, che confermano il carattere paranormale della frase ricavata da noi sul rovescio della stessa base. A titolo di esempio, riportiamo qui si seguito una prova effettuata sulla frase di S. Erasmo : "Lì sai di vivere un attimo, vedrai, ti offro più fede qui", presentata anche nella trasmissione di RAI TRE "Cominciamo bene" dell' 8 Ottobre 2003. Riproduciamo qui, per comodità, la frase di cui trattasi, che si trova nella parte del sito www.fantasmi.net dedicata alla metafonia :"Lì sai di vivere un attimo, vedrai ti offro più fede qui". Se riproduciamo la frase stessa, al contrario, al fine di individuare la " base " ( cioè la frase che è stata utilizzata per realizzarla ) troveremo che la base è la seguente : "Dostoieski, Tolstoj, Gandi, non fa meraviglia quindi". Abbiamo pronunciato, quindi, di nuovo queste parole, registrandole su un nuovo file audio ed abbiamo poi rovesciato questo file. Come si può verificare ascoltando il file audio qui riportato, si sente solo il rovescio di ciò che è stato detto, mancando, in questo caso, qualsiasi intervento paranormale. Si odono, infatti, queste parole incomprensibili : idniup ailgivarem af non idnaG jostloT ikseiotsoD che non sono altro che il rovescio di quelle che abbiamo pronunciato, parole, quindi, ben diverse da quelle che compongono la frase paranormale ( Lì sai di vivere un attimo, vedrai ti offro più fede qui ) ricavata, come ripetiamo, dalla stessa base.

Queste prove possono essere eseguite su tutte le frasi del sito dei coniugi Desideri con risultati analoghi, perchè, in ogni caso, anche se ci possono essere alcune assonanze, le differenze sono sempre notevoli e tali da dimostrare che non si tratta di un'illusione uditiva, come alcuni esponenti di una nota associazione di scettici incalliti sostengono, evidentemente sulla base di un pregiudizio, o, comunque, di un esame troppo frettoloso, non avendo eseguito queste prove sulle nostre frasi ! Allora, come dicevamo, sta alla scienza cercare di dare una spiegazione diversa dalla nostra, se l'intervento di entità disincarnate non può essere accettato come spiegazione scientifica, però la spiegazione non può essere quella, facilmente smentibile, dell'illusione uditiva e neppure quella della presunta interferenza casuale di onde elettromagnetiche vaganti, perchè, dato che si ottengono frasi di senso compiuto, contenenti risposte alle domande poste, nonchè commenti su fatti che stanno avvenendo in quel momento o su ciò di cui stavamo parlando fra noi qualche istante prima, ciò dimostra che, se di interferenza si tratta, essa proviene certamente da una fonte intelligente !

Vorrei aggiungere un commento personale: stiamo tuttora aspettando questa spiegazione alternativa che, evidentemente, gli scettici non hanno ancora trovato!


UN DISEGNO PER CAPIRE COME ROVESCIARE IL NASTRO

Si sa che nulla vale a credere e a capire come l'esperienza diretta. Potete provare anche voi stessi a registrare avendo solo l'accortezza di pregare prima di effettuare l'esperimento. Certo che oggi è più difficile poter aprire un'audiocassetta per poter rovesciare il nastro perchè, a differenza di un tempo, quando avevano delle pratiche viti agli angoli, oggi esse sono saldate. Ma io non mi sono arresa e riesco, dopo aver fatto un pò di pratica, ad aprirle. Utilizzo con molta attenzione un coltello particolare col seghetto che potete vedere cliccando qui. Procedo prima tagliando un pò gli angoli, poi infilo la punta con attenzione negli angoli e, con molta pazienza, alla fine riesco ad aprire la cassetta come fosse un'ostrica. Certo, dovete fare molta attenzione, le prime volte vi sembrerà difficile, poi vedrete che vi diventerà sempre più facile. Dopo aver aperto la cassetta che avete precedentemente inciso con una base, dovete porre il nastro come in questo disegno (clic per vedere). Ricordate che si opera sempre dal lato A della cassetta e che dovete necessariamente PREGARE!

 
image